La nostra visita al Bunker Breda


Il 19 maggio siamo stati invitati alla visita del Bunker Breda che si trova dietro la Cascina del Parco Nord a Bresso.

Alessandra Micoli, coordinatrice di EUMM Ecomuseo Urbano Metropolitano Milano Nord, ha voluto regalarci questa esperienza come segno di riconoscenza verso gli Amici del Milanino che hanno collaborato a suo tempo al progetto di riqualificazione del Bunker.

Il Bunker è un rifugio antiaereo costruito dalla Breda Aeronautica per la sicurezza dei suoi operai, per proteggerli dai bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Dopo la visita ci ha scritto:

"Buongiorno Loredana,

ci tengo a ringraziare nuovamente lei e tutti i soci dell’Associazione Amici del Milanino: non solo per aver, a suo tempo, voluto sostenere il nostro progetto, ma anche per aver preso parte alla visita di sabato scorso ai Bunker Breda, che è stata per noi un bel momento di condivisione e di restituzione del nostro lavoro.

Le sarei grata se volesse quindi girare a tutti loro il nostro ringraziamento.

Mi farebbe poi tanto piacere recuperare per intera quella preghiera del tempo di guerra, che una signora aveva condiviso durante la visita: “ave Maria gratia plena, fa’ che non suoni la sirena….” E non ricordo come continuasse! Non so chi fosse la depositaria di questo prezioso sapere, ma mi piacerebbe poterne ricostruire la seconda riga!

Un caro saluto

Alessandra"

Alessandra Micoli, antropologa e nostra guida, ha reso il pomeriggio denso di racconti, "sospeso" nella descrizione di fatti, raccolti nelle interviste alle tante persone che hanno vissuto i momenti terribili della seconda guerra mondiale.

Questa visita è stata soprattutto un racconto: ricordi, fatti, fotografie per non dimenticare il passato e capire cosa vuole dire vivere una guerra.

Abbiamo sentito il suono delle sirene e dei bombardamenti, ci siamo seduti in luoghi angusti, scarsamente illuminati e umidi, abbiamo visto le immagini di una Milano fatta di macerie.

E al termine della visita uscendo all'aria aperta ci siamo ritrovati in un sottobosco incredibile.

Qui abbiamo ascoltato un altro racconto: il fruscìo del bosco, il cinguettio di uccelli, il ticchettio delle prime gocce di pioggia.

E ci siamo sentiti fortunati di vivere in un periodo di pace.

Alessandra ha poi saputo come terminava la preghiera.

Ecco quello che ha scritto sulla pagina facebook di EUMM - Ecomuseo Urbano Metropolitano Milano Nord, che vi consigliamo di seguire:

Durante l'ultima visita con gli Amici del Milanino Stefania ci ha fatto un enorme regalo, che vogliamo condividere. "La mamma mi raccontava che questa preghiera veniva recitata tutte le sere nella speranza di non doversi mettere il guanciale sottobraccio e andare a dormire nei rifugi. La mia famiglia è originaria della Spezia e la presenza dell'Arsenale in città era causa di frequenti bombardamenti"

Per saperne di più EUMM

ULTIMI ARTICOLI

CATEGORIE

ARCHIVIO

©2020 Amici del Milanino