Siamo a St Louis, negli stati Uniti. Nella notte si ammassano tutti i materiali necessari per la costruzione e si getta la fondazione. Poi dall’alba decine di operai erigono la struttura in assicelle di legno già preparate a misura, poi il tetto (assicelle ricoperte da lastre di asbesto), le pareti e la loro pittura “in verde chiaro con decorazioni bianche”, il camino (l’unico elemento in pietra), le finestre e le porte, i fili dell’impianto elettrico e i tubi del gas. Verso le sei di sera la casa era “virtualmente finita”: cinque camere, un salotto e un vestibolo. Arrivano i giovani sposi cui la casa é destinata. Un banchetto con gli amici a suggellare l’impresa.

La Lettura

Dic 1909

Una casa costruita in un giorno

©2021 Amici del Milanino