L’Ufficio del Lavoro della Società Umanitaria pubblica un rapporto di Giovanni Montemartini, che in seguito diventerà il primo direttore dell’Ufficio Nazionale del Lavoro, sulle condizioni abitative delle fasce più povere della popolazione. Oltre a denunciare un preoccupante addensamento medio di 3-4 persone per ogni sedicente vano, il rapporto segnala soprattutto le gravi condizioni igieniche di povere case senza aria né luce, senza acqua corrente, senza fognature, con latrine fetide, largamente insufficienti e di uso collettivo.

Mar 1903

Giovanni Montemartini

La questione delle case operaie in Milano

©2021 Amici del Milanino